Il Dubbio e la “La Fabbrica Del Consenso”

il dubbio 2

 

La “fabbrica del consenso” ha un ottimo piano di marketing. Promuove un nemico, la paura, il dubbio.

È molto difficile riconoscerlo perché il dubbio non bussa alla porta, si insinua. Abbiamo Veronesi che pagato da chi fa inceneritori dice candido che gli inceneritori sono assolutamente sicuri. Così come la “camel” aveva medici nei suoi manifesti pubblicitari: più medici fumano Camel.

Dal film di Al Gore: Una Verità Scomoda

C’è disaccordo tra gli scienziati, sulla presenza o assenza del problema? In verità non proprio. Fu fatto uno studio gigantesco su tutte le pubblicazioni fatte nel mondo, presenti su riviste scientifiche, che avessero per oggetto il riscaldamento del pianeta e ne presero, a caso, il 10%. Di 928 pubblicazioni, sapete quante ne trovarono che fossero in disaccordo con l’opinione generale che NOI siamo la causa del riscaldamento globale del pianeta e che sia un problema serio? Nessuna su 928.

La confusione sul fatto che ci sia disaccordo sulle evidenze scientifiche è stata programmata deliberatamente da un gruppo relativamente piccolo di persone.
Uno dei loro documenti è uscito e questo è quello che diceva secondo la stampa che ne ha parlato:
il loro obiettivo era di “riposizionare il riscaldamento globale come teoria piuttosto che come dato di fatto”.

Questo è già successo in passato (manifesto pubblicitario delle sigarette Camel: più dottori fumano Camel).
Un altro dei loro documenti uscì 40 anni fa. Diceva: ” il dubbio è il nostro prodotto, dal momento che è lo strumento migliore per creare controversia nella testa delle persone”.
Ci sono riusciti? Nessuno di quei 928 articoli metteva in dubbio che l’uomo fosse la causa del riscaldamento del pianeta.

Ci fu un altro studio che esaminava le pubblicazioni di larga diffusione (non scientifiche). Da un campione di 636 articoli, più del 50% dicevano: “no in verità non siamo sicuri che sia un problema, potrebbe anche non essere un problema”.

Non c’è da stupirsi che la gente sia confusa” (sì, ci sono riusciti)

la fabbrica del consenso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...