Non Solo Autismo. Parte 1

L’autismo e molti altri disturbi neurologici sono percepiti come problemi sociali.
Perché non ci sono ( sarebbero) i soldi per assistere persone che non sono “socialmente integrabili”.
In altre parole i malati, i portatori di handicap psico fisici, non ce li possiamo permettere.

Il mondo “occidentalizzato” governato dalle banche private centrali, che creano i soldi dal nulla e indebitano tutti gli stati e tutte le persone, ha problemi sociali perché non ci sono i soldi.
Se potessimo liberarci per un po’ da questa usura potremmo imparare che i problemi neurologici del comportamento sono finestre per guardare il mondo con altri occhi.

Sono possibilità; possibilità di scendere dalla nostra giostra sulla quale non ci divertiamo più nemmeno tanto.

Potremmo imparare che la matematica non è “aritmetica”; non è scrivere su un foglio 2+2= 4, anzi questo è forse il modo meno efficace per fare calcoli.
Potremmo imparare che la memoria non è ricordare un episodio, una faccia, ma ricostruirla nel garage della propria mente.
Potremmo imparare che la fisica dei libri non spiega il mondo in cui viviamo.

I disabili mentali hanno problemi di integrazione sociale perché noi siamo “disturbati”.

Continua…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...