NF114 – Erezione e eiaculazione. Parte 2

Proviamo a descrivere uno scenario che si delinea quando il Sistema Nervoso Autonomico non funziona troppo bene. Abbiamo detto che il SNA parte nel cervello quindi è verosimile che il meccanismo dell’erezione e dell’eiaculazione non funzioni se durante un rapporto si pensa a strategie aziendali, se si ha ansia da prestazione o se si pensa alla partita di calcio ecc. Al contrario funziona meglio se si pensa e realizza una propria fantasia erotica o ci si concentra sul momento e sul rapporto con il proprio (o i propri) partner.

In una situazione in cui ad esempio il Sistema del Simpatico è troppo attivo, oltre alla pressione arteriosa che aumenta, o  magari le mani sudate o le pupille molto dilatate, si può delineare uno scenario di eiaculazione precoce perché il Sistema del Simpatico è già iperattivo e quindi “somma”gli stimoli più o molto rapidamente rispetto a quanto non farebbe se non già iperattivo. Poiché il Sistema del Simpatico inibisce il parasimpatico può accadere che la stessa erezione divenga più complicata perché la vasodilatazione nei corpi cavernosi è contrastata attivamente dal Simpatico fuori controllo (quindi la vasodilatazione è attivamente inibita).

Uno scenario normale che spiega chiaramente questa situazione è il seguente: se un uomo è particolarmente nervoso o eccitato per un rapporto sessuale imminente si trova già in una situazione di iper attivazione del Sistema Simpatico (il cuore batte a mille, gli sudano le mani). In base a quanto è sovrastimolato è verosimile e possibile che se non riesca a controllarsi abbia una eiaculazione precoce. Nella stessa dinamica può accadere che se la componente simpatica del SNA è troppo stimolata (il nostro amico è troppo nervoso) potrebbe non riuscire nemmeno a mantenere l’erezione. Se non starà troppo a disagio e riuscirà a scherzarci su, avrà una seconda occasione nella quale questo meccanismo sarà meno o per niente attivo.

Agli estremi delle possibilità delineate ci sono tante combinazioni possibili. In questo mezzo ci sono un sacco di possibilità di correzione con tecniche di neurologia funzionale che usano i normali rapporti di attivazione/inibizione del Sistema Nervoso Autonomico.

Continua…

2 thoughts on “NF114 – Erezione e eiaculazione. Parte 2

  1. Buongiorno dottore, mi fa piacere che lei tratti un tema così importante e delicato.Per la mia esperienza personale posso dire che una parte importate, per modificare e migliorare questa situazione, la gioca la donna, compagna o moglie che sia, perchè se una donna è capace di rassicurare, non fare pressione, lasciarsi andare lei per prima, allora col tempo, e sottolineo col tempo, si possono avere risultati strabilianti! Io sono riuscita a trasformare quei 5 minuti in mezz’ora e anche più, e quindi incoraggio qui tutte le donne, e gli uomini ovviamente, a cercare di trovare una sintonia insieme, prima di tutto nella vita e poi a letto. Se si è sereni fuori dal letto poi le pressioni a letto sono poche e si riesce a dare il meglio. Ripeto, ci vuole tempo e pazienza 🙂

    • salve Amleta,

      la gerarchia nel sistema è ovviamente cerebrale.
      quindi significa che il primo controllo avviene nello stesso luogo dove noi pensiamo, decidiamo, pianifichiamo ecc.

      quindi quello che lei racconta ha pieno senso “neurologico”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...