Chiropratica. Parte 12

Ora una nota di romanticismo. Per me, il modo di aggiustare di Gonstead era un sogno; una facilità e una ‘pulizia’, le vertebre obbedivano, andavano dove voleva lui. Ho guardato a volte insieme a colleghi studenti, tantissime volte i video dei suoi seminari, cercando poi di replicare la sua ‘performance’. Zero rotazione della colonna, stabilizzava… Continua a leggere

Chiropratica. Parte 11

Gonstead cercava la correzione specifica alla specifica sublussazione vertebrale: Trovala, Accettala, Correggila, e poi lasciala stare. È morto nel 1978, e con l’intuizione e il linguaggio del tempo, mise insieme gli effetti della sublussazione vertebrale, (e la sua correzione) con il sistema nervoso centrale autonomo, quello che governa tutte le funzioni ‘autonome’ dal battito cardiaco… Continua a leggere