ASMA: Un Nome una Garanzia!

asma_design_eagle_ii_mercedes_s_class_1.jpg questa auto si chiama ASMA, un nome una garanzia!

Quando ero ragazzino io, non conoscevo nessuno che avesse l’asma. Nessuno dei miei compagni di scuola girava con un inalatore, nessuno che non poteva giocare a pallone perché rischiava di andare in crisi respiratoria. L’asma è un problema autoimmune, cioè il sistema immunitario sbaglia e aggredisce il proprio organismo, viene irritato da qualcosa di esterno e si incazza con se stesso. Come uno arrabbiato per il freddo che fa, da fuoco a casa sua.

Oggi fa parte della diversità. Alti-bassi, biondi-castani, vivaci-timidi, asmatici-non asmatici.

Perché finanziare la ricerca se poi quello che viene scoperto o evidenziato viene ignorato?

Perché chiedere ad un geologo dell’università (prof. De Medici) dove poter mettere temporaneamente i rifiuti, per poi ignorare i 15 siti sicuri indicati per scegliere parchi e oasi naturali? (scusate il fuori tema)

La ricerca dovrebbe tingersi di cronaca nera, qualche morto su uno sfondo di sesso, droga e rock ‘n’roll. Il “sarto” Vespa potrebbe mostrare i plastici dei laboratori.

Ma state tranquilli, il traffico con l’asma non c’entra nulla. Come di seguito le prove di questo studio ci dimostrano.*

Hanno preso 60 adulti asmatici. Li hanno messi in due gruppi casualmente. Un gruppo lo hanno fatto camminare per 2 ore a Oxford Street (strada trafficata del centro di Londra) e gli altri per due ore a Hyde Park (parco verde). Poi si sono invertiti e hanno misurato, in real time, quanto il sistema immunitario si innervosisse a stare nel traffico.

Risultati: respirare Schifezze, ha ridotto fortemente del 6,1% il Volume Espiratorio Forzato (FEV) e del 5.4% la Capacità Vitale Forzata polmonare (FVC). Ma soprattutto è aumentato di 6 volte la concentrazione di un marker dell’infiammazione (traduzione: sistema immunitario nervosetto) e di 5 volte l’acidificazione delle vie aere.

Conclusioni: il traffico fa molto male ai polmoni, avvicina gli asmatici agli attacchi di asma. State tranquilli se non siete asmatici.

Se vedete i ricercatori con occhi e sguardi spenti, è perché oltre a non venir pagati, sanno anche che tutto quello che fanno non serve a nulla contro le confindustrie.

Respiratory Effects of Exposure to Diesel Traffic in Persons with Asthma NEJM Volume 357:2348-2358 December 6, 2007 Number 23

*era una battuta; lo studio dimostra il contrario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...