Carità e Giustizia.

paolone sindaco

Siamo capaci di tantissima carità: a profusione.

Sappiamo donare senza incertezza. Mandiamo l’sms, lasciamo la monetina, adottiamo a distanza, ospitiamo per l’estate. Il terremoto, il caso disperato, il viaggio della speranza. È nella nostra cultura cristiana, la carità. La carità è un atto sbrigativo.

Però non siamo capaci di giustizia.

Come comunità non siamo capaci né tenaci nel difendere ciò che è giusto.

Al punto tale che chi chiede giustizia per la morte del proprio sangue, per le stragi di stato, chi chiede giustizia per l’Africa o la Campania saccheggiate e stuprate o per decine e decine di altre vicende, infastidisce. Diventa anche noioso.

Ma io non voglio…

io non voglio dare carità… Io voglio imparare ad essere onesto e giusto nei confronti degli altri.

Io voglio ospitare i bambini di Chernobyl e allo stesso tempo urlare finché posso che non le voglio le centrali nucleari, non le voglio le case o i ponti o gli inceneritori costruiti da impregilo che si sbriciolano, le prime, e che cancrovalorizzano, gli ultimi..

Non la voglio la privatizzazione dell’acqua.

Voglio spegnere tutti gli inceneritori non per ideologia…. ma per giustizia.

One thought on “Carità e Giustizia.

  1. se non sbaglio ho sentito dall’autore di un blog amico che l’ubicazione delle centrali nucleari sarà soggetta a segreto di Stato (anche se lo trovo incredibile).
    evidentemente non vogliono che la gente si metta a gridare contro queste cose…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...