NonSoloDistorsioni. Parte 3

distorsioni…

Il movimento guarisce, rimette tutto a posto. Lo so, lo so. Può anche essere un danno, può creare più casini, aggravare un trauma ecc.
Questo però non è un incoraggiamento al trauma. Bisogna recuperare il movimento in modo controllato e progressivo. Non ho detto INcontrollato e REgressivo. Ho detto progressivo.

Bisogna trovare un equilibrio. L’equilibrio e la stabilità non è data dalla immobilità, ma dal movimento controllato.
Quando un tendine è strappato ha bisogno di essere “usato” con attenzione, e “tirato” con attenzione. In pratica bisogna forzare piano, fermarsi un poco più in là, ma non troppo più in là di dove fa male. In questo modo il sarto che cuce lo strappo orienta i fili nella direzione giusta. Proprio quella su cui le forze si sviluppano.
Così alla prossima occasione non si strappa di nuovo… speriamo.

Però se vi strappate in continuazione non vi disperate, state aumentando il PIL (Prodotto Interno Lordo); state aiutando la crescita del paese.

2 thoughts on “NonSoloDistorsioni. Parte 3

  1. Fisioterapista/Osteopata a BZ
    L’articolo è sintetico, esauriente e di facile comprensione.
    I miei complimenti Roberto Amoriello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...