La Neurologia Classica

Qual è la differenza tra la Neurologia “Funzionale” e quella “Classica”? A mio avviso non dovrebbe esserci, perché la neurologia è neurologia e basta, tuttavia la distinzione nella pratica si pone, e sostanzialmente la neurologia classica utilizza la farmacologia, mentre la neurologia funzionale no. Il motivo per cui la neurologia funzionale è stata sviluppata da… Continua a leggere

Raccolta della Storia Clinica (anamnesi)

La raccolta della storia clinica è un componente fondamentale per poter capire cosa accade ad un paziente, per poter fare una diagnosi. Però raccogliere la storia di un paziente non è facile. Non lo è perché i paziente spessissimo sono confusionari, ricordano male, divagano, perdono il punto di quello che ti stanno raccontando. Questo si… Continua a leggere

Introduzione alla Neurologia Funzionale

Nei prossimi mesi parleremo diffusamente della Neurologia Funzionale. Questa disciplina si è sviluppata grazie ad un Chiropratico Canadese il prof. Ted Carrick. Il sistema nervoso Centrale è un sistema molto plastico, si modifica molto rapidamente. L’approccio funzionale in neurologia prevede il tentativo di modificare/correggere le disfunzione neurologiche attraverso gli stimoli che normalmente il cervello gestisce.… Continua a leggere

Muoversi Meglio, Pensare Meglio

Per poterci muovere in ambiente gravitazionale abbiamo bisogno di sapere con precisione dove siamo posizionati nello spazio. Per poter usare il nostro cervello e pensare abbiamo bisogno di non doverci preoccupare di dove siamo posizionati nello spazio. Scarica la chat Telegram, e unisciti al canale Dott. Luca Vannetiello

Intervista- Misofonia e Neurologia Funzionale.

Pubblico un’intervista rilasciata per il sito http://www.misonfonia.com Tempo fa, un’iscritta al nostro gruppo Facebook Coscienza misofonica, ci ha segnalato il dott. Vannetiello, chiropratico e neurologo funzionale, dicendoci che aveva avuto riscontri positivi con un trattamento che aveva iniziato con lui. Non potevamo che provare a metterci in contatto con lui e a rivolgergli le domande che,… Continua a leggere